Una vita in gioco

di Mauro Castelli, Gruppo Sole 24 Ore, Euro 25,00

Il sottotiolo del libro (Orazio Mascheroni, il signore degli immobili) spiega agevolmente l’inserimento di questo titolo in una sezione dedicata alle recensioni immobiliari: Mascheroni, per chi opera nel real estate, è nome molto noto, e molti sono stati e sono gli operatori - non italiani soltanto - che hanno concluso affari con lui, che nel mercato è presente da lunghi decenni. 

Giunto alla soglia dei 76 anni, “imprenditore vulcanico, generoso, affabile, gaudente, narcisista , giovane per vocazione”, il Nostro – che dalla vita ha avuto moltissimo, persino una moglie “molto tollerante” – si è concesso il lusso di “ arsi raccontare”, e per farlo ha individuato una firma nota della cronaca economica: quel Mauro Castelli che per molto tempo fu al Sole 24 Ore e che è autore di numerose pubblicazioni, spiritualmente simili a codesta. 

Esce, dal volume (corredato da diverse e celebrative fotografie) un ritratto “intimo” del protagonista, arricchito da innumerevoli episodi alcuni dei quali anche esilaranti, a dimostrazione del notevole senso di ironia di cui Mascheroni è dotato. E poichĂ© , come è noto, oltre alla passione per gli immobili e a un’attenzione maniacale per la forma fisica c’è in Mascheroni una grande vocazione per la musica, “ La vita in gioco” è completata da un CD che ripercorre le “pieghe di una vita” attraverso 19 canzoni tra le piĂą famose (e amate) degli anni sessanta e settanta, affidate alla voce e alle tastiere di Gianfranco Trinciavelli : uno dei componenti dell’un tempo famosissimo complesso “ Marcellos’s Ferial”. 
La scelta non stupisca : il “signore degli immobili” ha avuto e ha, infatti, molti amici anche nel mondo della musica leggera. Due nomi tra tutti : Umberto Bindi e Bruno Lauzi. (PGL)