Regolamento del Gruppo Giovani

R E G O L A M E N T O del GRUPPO GIOVANI 
della “ASSOCIAZIONE ITALIANA CONSULENTI, GESTORI e VALUTATORI IMMOBILIARI”  

Art. 1 - COSTITUZIONE 
In seno ad AICI - ASSOCIAZIONE ITALIANA CONSULENTI, GESTORI e VALUTATORI IMMOBILIARI - e con sede presso la stessa è costituito il Gruppo Giovani di AICI (di seguito anche semplicemente indicato come “Gruppo Giovani” o “Gruppo”). 

Art. 2 - SCOPI
Il Gruppo Giovani di AICI, nel rispetto delle finalità indicate nello Statuto di AICI promuove le iniziative più idonee affinché i giovani: - approfondiscano la conoscenza delle problematiche e degli argomenti legati alla consulenza e alla gestione immobiliare ai fini del completamento e del perfezionamento della preparazione necessaria al moderno consulente e gestore immobiliare; - rafforzino in se stessi la vitalità della libera iniziativa e la consapevolezza della funzione economica ed etico - sociale dell’impresa, del Management e dell’imprenditore; - favoriscano la formazione e l’affinamento dello spirito associativo; - contribuiscano a diffondere la cultura d’impresa trasferendo valori, competenze e tratti distintivi del consulente e del gestore immobiliare; - contribuiscano alla vita di AICI con apporto di idee e azioni e siano disposti ad esserne parte attiva.

Art. 3 - MEMBRI 
Al Gruppo Giovani di AICI possono iscriversi: - tutte le persone fisiche appartenenti alle categorie previste dallo statuto (art. 5 ) di AICI di etĂ  compresa tra i 18 e i 40 anni; - gli studenti universitari e tutte le personalitĂ  del mondo accademico. 

Art. 4 - MODALITĂ€ DI AMMISSIONE
La domanda di iscrizione deve essere rivolta al Presidente del Gruppo e su di essa delibera il Consiglio Direttivo del Gruppo nella prima riunione successiva alla data di presentazione della domanda, previa verifica dei requisiti di appartenenza di cui all’articolo precedente. In seguito a tale delibera il richiedente verrĂ  iscritto al Gruppo con riserva di accettazione da parte del Consiglio di Amministrazione di AICI. In seguito a detta accettazione verrĂ  sciolta la riserva e il richiedente sarĂ  iscritto a pieno titolo al Gruppo Giovani. Avverso la delibera di rigetto, l’interessato può ricorrere ai Probiviri di AICI. L’ammissione impegna il socio all’accettazione del presente Regolamento e dello Statuto di AICI, nonchĂ© del Codice Deontologico di AICI. 

Art. 5 - QUOTA ASSOCIATIVA 
La quota di adesione, stabilita di anno in anno dal Consiglio Direttivo di concerto con il Consiglio di Amministrazione di AICI, andrĂ  versata alla segreteria di AICI al momento dell’iscrizione. Copia della ricevuta di versamento verrĂ  immediatamente trasmessa dalla segreteria di AICI alla segreteria del Gruppo. La quota annuale dovrĂ  essere versata entro il 31 gennaio. Entro 30 (trenta) giorni da ogni versamento la segreteria di AICI provvederĂ  ad accreditare alla segreteria del Gruppo la quota di competenza del Gruppo stesso, così come sarĂ  determinata annualmente di concerto dal Consiglio di Amministrazione di AICI e dal Consiglio Direttivo del Gruppo. 

Art. 6 - PERDITA DELLA QUALITĂ€ DI MEMBRO
L’appartenenza al Gruppo Giovani cessa: a) al compimento del quarantunesimo anno di età, fatta salva la conclusione del mandato di eventuali cariche elettive a quel momento ricoperte; b) per dimissioni dell’associato date per iscritto almeno sei mesi prima della fine dell’anno sociale (che coincide con l’anno solare) e cioè entro il 1° luglio di ogni anno; c) per inadempienza nel pagamento delle quote associative nei termini previsti dal presente Regolamento; d) per espulsione: l’espulsione di un membro dal Gruppo può essere deliberata solo per giustificati motivi unicamente dal Collegio dei Probiviri, sulla base di quanto previsto all’articolo 16 dello statuto di AICI.

 Art. 7 - ORGANI
 Premesso che gli organi dell’Associazione sono quelli previsti dallo Statuto di AICI, gli organi di governo del Gruppo Giovani sono: a) l’Assemblea; b) il Consiglio Direttivo; c) il Presidente; d) il Segretario. 

Art. 8 - ASSEMBLEA
L’Assemblea è l’organo supremo del Gruppo; è costituita dalla totalitĂ  degli associati in regola con il contributo annuale. Essa prende tutte le decisioni che permettono il raggiungimento degli scopi sociali e regolamentari che sono di competenza del Gruppo Giovani. In particolare le compete: a) la nomina del Consiglio Direttivo; b) l’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo, composto da conto economico e stato patrimoniale; c) l’esame di tutte le questioni portate all’ordine del giorno dal Consiglio Direttivo e di quelle proposte individualmente dagli associati ed indirizzate al Consiglio Direttivo almeno 15 (quindici) giorni prima della riunione dell’Assemblea; d) le modifiche del Regolamento e la decisione dello scioglimento del Gruppo, previa comunicazione di tale intendimento agli organi direttivi di AICI. 

Art. 9 - CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA 
L’Assemblea Ordinaria si riunisce su convocazione del Presidente una volta all’anno nel luogo e nella data fissati dal Consiglio Direttivo. Le convocazioni sono spedite almeno 20 (venti) giorni prima a tutti gli associati mediante fax o e-mail, che precisi l’ordine del giorno della riunione. L’associato che non può partecipare all’Assemblea può farsi rappresentare da un altro associato mediante delega scritta, in ogni caso l’associato non può rappresentare piĂą di tre altri associati. Eccezion fatta per le deliberazioni riguardanti le modifiche al Regolamento e lo scioglimento del Gruppo, l’Assemblea prende le sue deliberazioni a maggioranza dei membri presenti e/o rappresentati. Ogni associato ha diritto ad un voto. L’Assemblea potrĂ  essere convocata a titolo straordinario ogniqualvolta il Consiglio Direttivo lo reputi opportuno, o su richiesta scritta indirizzata al Consiglio da almeno il venti per cento degli associati. Salvo casi di urgenza liberamente valutati dal Consiglio Direttivo, l’Assemblea Straordinaria è convocata con le stesse modalitĂ  di quella ordinaria, e delibera con le stesse norme di quest’ultima. Le deliberazioni dell’Assemblea, prese in conformitĂ  al presente Regolamento, vincolano tutti gli associati. Le Assemblee Ordinaria e Straordinaria potranno essere convocate sia in prima che in seconda convocazione. Le due convocazioni potranno avvenire lo stesso giorno purchĂ© ad ore diverse. 

Art. 10 - CONSIGLIO DIRETTIVO - CONDIZIONI DI ELEGGIBILITĂ€
Il Gruppo è amministrato da un Consiglio Direttivo composto da associati in regola con il pagamento della quota annuale eletti dall’Assemblea e dall’ultimo Past President. Il numero dei Consiglieri è variabile da sei a diciotto, secondo decisione dell’Assemblea, oltre al Past President, Consigliere di diritto, (con diritto di voto) purchĂ© in regola con il pagamento della quota annuale. Le candidature a Consigliere devono pervenire per iscritto - anche via fax e posta elettronica accettata - almeno 15 (quindici) giorni prima della Assemblea al Consiglio Direttivo uscente. Ogni candidatura dovrĂ  essere corredata di un documento attestante le attivitĂ  che il candidato ha svolto all’interno del Gruppo e di un programma delle attivitĂ  che intenderebbe svolgere in caso di elezione. Tale documento verrĂ  trasmesso a tutti gli associati almeno 7 (sette) giorni prima dell’Assemblea. 

Art. 11 -CONSIGLIO DIRETTIVO - DURATA DEL MANDATO
La durata del mandato dei membri del Consiglio Direttivo è di due anni. Tutti i Consiglieri uscenti sono rieleggibili. In caso di dimissioni o di decesso o di espulsione di un membro del Consiglio Direttivo, o di mancato pagamento della sua quota annuale entro il 31 gennaio di ogni anno, il Consiglio provvederĂ  alla sua sostituzione per il periodo restante, sostituendolo con il primo dei non eletti. In assenza di altri candidati sarĂ  facoltĂ  del Consiglio cooptare a maggioranza semplice un altro associato. Il nuovo membro entra in funzione immediatamente. I Consiglieri non riceveranno retribuzione per lo svolgimento delle loro funzioni e dovranno rendere conto delle spese di rappresentanza che di volta in volta verranno autorizzate dal Consiglio Direttivo. Tre assenze consecutive non giustificate alle riunioni del Consiglio Direttivo, purchĂ© queste siano tenute con un intervallo medio di almeno 45 (quarantacinque) giorni solari, fanno decadere automaticamente dalla carica il Consigliere assente.  

Art. 12 - CONSIGLIO DIRETTIVO - CARICHE, RIUNIONI E DELIBERAZIONI
Il Consiglio Direttivo sceglie tra i suoi membri il Presidente, un Vice Presidente, il Tesoriere e il Segretario. Il Consiglio Direttivo si riunisce su convocazione del Presidente (o in caso di suo impedimento del Vice Presidente) almeno una volta per trimestre. Per la validitĂ  delle deliberazioni occorre la presenza effettiva o per delega di almeno un terzo dei membri del Consiglio ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti deleghe comprese; in caso di paritĂ  prevale il voto di chi presiede. Il Consiglio è presieduto dal Presidente, e in caso di assenza, nell’ordine, dal Vice Presidente o dal piĂą anziano in etĂ  dei presenti. 

Art. 13 - CONSIGLIO DIRETTIVO - COMPITI
Il Consiglio Direttivo dirige il Gruppo e sovrintende agli interessi materiali e morali del Gruppo stesso, che rappresenta davanti al Consiglio di Amministrazione di AICI e verso l’esterno. Inoltre: - esegue le deliberazioni dell’Assemblea; - predispone un suo regolamento interno; - decide preliminarmente sull’ammissione degli associati e provvede a trasmetterne i nominativi al Consiglio di Amministrazione di AICI per l’accettazione dei nuovi soci; - fissa gli ordini del giorno delle Assemblee ordinarie e straordinarie; - rende conto della sua gestione all’Assemblea ordinaria sottomettendole un programma di attivitĂ  ed un budget annuale; - stabilisce l’ammontare della quota annuale e della quota di adesione previo accordo con il Consiglio di Amministrazione di AICI; - definisce la politica del Gruppo; organizza riunioni periodiche dei membri del Gruppo per lo studio dei problemi inerenti la loro attivitĂ ; - propone l’espulsione degli associati al Collegio dei Probiviri di AICI. Nell’organizzazione delle attivitĂ  rivolte verso l’esterno il Consiglio Direttivo del Gruppo, rappresentato dal Presidente, agirĂ  di concerto con il Consiglio di Amministrazione di AICI, rappresentato dal Presidente o da suoi delegati. 

Art. 14 - IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
 Il Presidente, e in sua assenza il Vice Presidente: - rappresenta il Gruppo negli gli organi direttivi di AICI; - rappresenta, altresì, a tutti gli effetti il Gruppo presso tutti gli organismi esterni al Gruppo stesso; - convoca e presiede l'Assemblea ed il Consiglio Direttivo; - coordina il lavoro del Consiglio Direttivo e verifica l'attuazione delle sue deliberazioni; - predispone la relazione sull'attivitĂ  del Gruppo da presentare all'Assemblea annuale; - nello svolgimento delle sue funzioni può delegare in sua rappresentanza il Vice Presidente. 

Art. 15 - IL TESORIERE
 Il Tesoriere, nominato dal Consiglio Direttivo, sovrintende alla gestione della tesoreria del Gruppo e provvede alla redazione del bilancio o rendiconto economico da sottoporre annualmente all'approvazione dell’Assemblea. 

Art. 16 - IL SEGRETARIO
Il Segretario opera coordinandosi con la segreteria di AICI in accordo con il Presidente del Gruppo. Il Segretario assiste alle riunioni dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo ed è incaricato della redazione e della tenuta dei relativi verbali che sottoscrive con il Presidente e che devono essere approvati a maggioranza al Consiglio Direttivo successivo. Copia di tali verbali dovrà essere inviata per conoscenza alla Segreteria di AICI. Il Segretario, inoltre, collabora con gli organi dirigenti del Gruppo nella realizzazione dell'attività programmata e svolge la funzione di collegamento con la base associativa.

 Art. 17 - DELEGAZIONI REGIONALI E COMMISSIONI
Qualora il Consiglio Direttivo lo ritenga opportuno, potranno essere costituite delegazioni regionali e provinciali con nomina dei relativi presidenti e segretari locali. Potranno essere inoltre costituite apposite commissioni al fine di sviluppare progetti e ricerche. SpetterĂ  al Consiglio Direttivo emanare le norme relative alla loro costituzione e al loro funzionamento, mediante apposito regolamento interno. 

Art. 18 - MODIFICHE REGOLAMENTARI
L’Assemblea Straordinaria non può pronunciarsi in materia di modifiche regolamentari se non su un testo scritto, riportante le modifiche proposte, inviato agli associati contestualmente alla comunicazione di convocazione, e in presenza di almeno i due terzi dei membri, sia in proprio che rappresentati. Se non si raggiungeranno le presenze necessarie, potrĂ  essere convocata una seconda Assemblea Straordinaria entro 30 (trenta) giorni mediante convocazione inviata almeno 8 (otto) giorni prima della data stabilita per l’Assemblea stessa. Tale successiva assemblea potrĂ  validamente deliberare qualunque sia il numero degli intervenuti. Per essere valida tuttavia una modificazione regolamentare dovrĂ  comunque essere approvata dai due terzi dei presenti e dei rappresentati per delega. In alternativa, qualora in prima convocazione non si ottenga la presenza dei due terzi degli associati, l’Assemblea potrĂ  decidere, a maggioranza dei presenti e dei rappresentati per delega (in caso di paritĂ  prevale il voto di chi presiede), di sostituire la seconda Assemblea con una consultazione scritta di tutti gli associati. Questa consultazione dovrĂ  essere inviata a tutti gli associati entro i 30 (trenta) giorni successivi all’Assemblea, e la risposta scritta, a pena di nullitĂ , dovrĂ  pervenire alla sede del Gruppo entro i 30 (trenta) giorni successivi alla data di spedizione all’associato. In tal caso la modifica regolamentare per essere valida dovrĂ  essere approvata dalla maggioranza assoluta degli associati. Ogni modifica regolamentare dovrĂ  comunque essere sottoposta alla ratifica del Consiglio di Amministrazione di AICI. 

Art. 19 - SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE 
L’Assemblea Straordinaria non potrĂ  deliberare lo scioglimento del Gruppo se non saranno presenti o rappresentati almeno i due terzi degli associati. Essa delibera a maggioranza semplice dei presenti o rappresentati. Se non si raggiungeranno le presenze necessarie, bisognerĂ  convocare una seconda Assemblea entro 30 (trenta) giorni mediante comunicazione inviata agli associati almeno 8 (otto) giorni prima della data fissata per l’Assemblea stessa. Tale successiva Assemblea potrĂ  validamente deliberare qualunque sia il numero dei presenti e dei rappresentati per delega. In questo caso lo scioglimento del Gruppo dovrĂ  essere deliberato a maggioranza dei due terzi dei membri presenti e rappresentati per delega. In caso di scioglimento l’Assemblea dovrĂ  stabilire le modalitĂ  di liquidazione del Gruppo Giovani. Le eventuali attivitĂ  saranno trasferite ad AICI. 

 Art. 20 - NORME TRANSITORIE
 Il primo Consiglio Direttivo sarĂ  formato dai membri del Comitato Promotore del Gruppo Giovani. I suoi componenti si insedieranno e saranno operativi contestualmente alla ratifica del presente Regolamento da parte del Consiglio di Amministrazione di AICI. La prima riunione del Consiglio Direttivo dovrĂ  essere convocata dal Consigliere piĂą anziano entro 5 (cinque) giorni dalla data di ratifica del presente Regolamento e dovrĂ  avere all’ordine del giorno la nomina di tutte le cariche regolamentari.

 Art. 21 - VALIDITĂ€ DEL PRESENTE REGOLAMENTO
Il presente Regolamento è stato approvato dal Comitato Promotore del Gruppo Giovani in data 25 ottobre 2004 ed è stato ratificato senza alcuna modifica dal Consiglio di Amministrazione di AICI in data 29 novembre 2004. Il presente Regolamento è pertanto valido a far data dal 29 novembre 2004.